COVID-19, verso il superamento della fase emergenziale


cessazione covid19jpg


Oggi ci siamo svegliati con una bella notizia! 

La pandemia mondiale da COVID-19 che ha letteralmente stravolto le nostre vite, si avvia verso la sua fase di superamento.

Il Consiglio dei Ministri si è riunito proprio ieri, pomeriggio, giovedì 17 marzo 2022 a Palazzo Chigi, Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi, del Ministro della salute Roberto Speranza, del Ministro della difesa Lorenzo Guerini e del Ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi, ha approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza.

COVID-19, SUPERAMENTO DELLA FASE EMERGENZIALE

Misure urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza (decreto-legge)

Il provvedimento stabilisce:

  1. obbligo di mascherine: viene reiterato fino al 30 aprile l’obbligo di mascherine ffp2 negli ambienti al chiuso quali i mezzi di trasporto e i luoghi dove si tengono spettacoli aperti al pubblico. Nei luoghi di lavoro sarà invece sufficiente indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie;
  2. fine del sistema delle zone colorate;
  3. capienze impianti sportivi: ritorno al 100% all’aperto e al chiuso dal 1° aprile;
  4. protocolli e linee guida: verranno adottati eventuali protocolli e linee guida con ordinanza del Ministro della salute.

Il 31 marzo cesserà lo stato di emergenza Covid-19.
Il percorso per il graduale ritorno all’ordinario prevede alcuni step

  • fine del sistema delle zone colorate
  • graduale superamento del green pass
  • eliminazione delle quarantene precauzionali

Accesso al luogo di lavoro

Dal 1° aprile sarà possibile per tutti, compresi gli over 50, accedere ai luoghi di lavoro con il Green Pass Base per il quale dal 1° maggio eliminato l’obbligo

Fino al 31 dicembre 2022 resta l’obbligo vaccinale con la sospensione dal lavoro per gli esercenti le professioni sanitarie e i lavoratori negli ospedali e nelle RSA; fino alla stessa data rimane il green pass per visitatori in RSA, hospice e reparti di degenza degli ospedali (oggi 2Gplus).

Scuola

Per quanto riguarda la scuola il decreto prevede nuove misure in merito alla gestione dei casi di positività:
 
Scuole dell'infanzia - Servizi educativi per l'infanzia
In presenza di almeno quattro casi tra gli alunni nella stessa sezione/gruppo classe, le attività proseguono in presenza e docenti, educatori e bambini che abbiano superato i sei anni utilizzano le mascherine FFP2 per dieci giorni dall'ultimo contatto con un soggetto positivo.
In caso di comparsa di sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo all’ultimo contatto, va effettuato un test antigenico rapido o molecolare o un test antigenico autosomministrato. In quest’ultimo caso l'esito negativo del test è attestato con autocertificazione.

Scuole primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado e sistema di istruzione e formazione professionale
In presenza di almeno quattro casi di positività tra gli alunni, le attività proseguono in presenza e per i docenti e per gli alunni che abbiano superato i sei anni di età è previsto l'utilizzo delle mascherine FFP2 per dieci giorni dall'ultimo contatto con un soggetto positivo.
In caso di comparsa di sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo all’ultimo contatto, va effettuato un test antigenico rapido o molecolare o un test antigenico autosomministrato. In quest’ultimo caso l'esito negativo del test è attestato con autocertificazione.

L’isolamento
Gli alunni delle scuole primarie, secondarie di primo grado, secondarie di secondo grado e del sistema di istruzione e formazione professionale, in isolamento per infezione da Covid, possono seguire l'attività scolastica nella modalità di didattica digitale integrata accompagnata da specifica certificazione medica che attesti le condizioni di salute dell'alunno. La riammissione in classe è subordinata alla sola dimostrazione di aver effettuato un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo.

Personale Covid
Il personale per l’emergenza viene prorogato fino alla fine delle lezioni e comunque non oltre il 15 giugno 2022. Per la proroga sono disponibili ulteriori 204 milioni, oltre le somme già stanziate.

Strutture dell’emergenza

Il decreto inoltre stabilisce che per il Capo della Protezione civile: cessazione dei poteri emergenziali e attribuzione di poteri per gestire il rientro alla normalità; il Commissario straordinario per l'attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell'emergenza epidemiologica COVID-19: è istituita un’Unità per il completamento della campagna vaccinale e per l’adozione di altre misure di contrasto alla pandemia, che si coordinerà con il ministero della Salute. Dal 1° gennaio 2023 il ministero della Salute subentra nelle funzioni.

Ci auguriamo che questo significhi un almeno graduale quanto più tanto atteso, ritorno alla nostra "normalità" o meglio quella che prima del 2020 consideravamo la nostra "semplice e libera da restrizioni della nostra vita quotidiana" .


Qui per chi volessi leggere la normativa di riferimento .
https://www.governo.it/it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-67/19412?fbclid=IwAR3OEgWPMVLCSCoWRM-T2a2gW_sQsMhc-FdoUhPK_8rPKu16hXu6hQtIqeY




#polistudiomia #cessazionestatoemergenzacovid19 #approfondimentotecnico 


Corso Alta Formazione funzionari e dirigenti dei settori tecnici del Comune di Taranto

corso comune tarantojpg





Al via da giovedì 10 marzo e per i prossimi giovedì 17 e 24 marzo 2022 l’attività formativa della durata di quattro ore su tematiche tecniche che riguardano la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro nella pubblica amministrazione.

La cornice che accoglie il corso di alta formazione è la Biblioteca Acclavio nel cuore della città, con i suoi spazi aperti alla cultura che apre le sue porte ad un’ondata di nuove conoscenze in ambito di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Nella prima giornata di presentazione del Corso di alta Formazione, giovedì 10 marzo 2022 inizierà il suo intervento di benvenuto l’ avvocato giuslavorista Nunzio Leone, e i temi trattati riguarderanno l’inquadramento generale sul tema dei contratti di appalto interni (Titolo I del TUS) e l’importanza delle norme della sicurezza anche e soprattutto in ambito pubblico.

Così nella prima come nella seconda giornata, insieme al formatore esperto in sicurezza sul lavoro e CEO Fondatore dell’ ente di formazione Polistudio MIA che seguirà la parte di tutoraggio e follow up dei corsisti, l’ing. Francesco Mingolla, verranno trattate le tematiche dal Titolo I al Titolo IV del TUS e cioè i Cantieri temporanei e mobili e i soggetti in essi coinvolti (Committente, RL-RUP, DL, CP e CSE).

Infine, ci saranno diversi interventi formativi dell’avvocato Roberta De Donno sul codice degli appalti pubblici e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Nella terza giornata formativa si parlerà di Ruoli, funzioni e responsabilità dei soggetti coinvolti ed impegnati, con particolare attenzione all’ attività ispettiva e di vigilanza a cura dell’ architetto Angelo Di Summa. 

Durante il percorso formativo, i i dirigenti, dipendenti e tecnici in questa nuova veste di corsisti, verrà assicurato il coordinamento scientifico ed organizzativo oltre ad un costante tutoraggio d’aula.

I partecipanti al corso verranno invitati a svolgere esercitazioni su casi concreti, Case Study sia in itinere che in conclusione,

Perchè chi si forma, non si ferma mai, neanche nella pubblica amministrazione.

Buon lavoro!

#polistudiomia #formazione #safetyfirst 

8 marzo 2022 - Festa internazionale della Donna

10jpg11jpg12jpg

La Giornata internazionale dei diritti della donna ricorre l'8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in ogni parte del mondo.

La mimosa, il fiore simbolo

La mimosa è il fiore simbolo dell'8 marzo. Perché? Si dice che in Italia  sia diventata la “pianta delle donne” nel 1946, quando l’UDI, cioè l’Unione Donne Italiane, cercava un fiore che potesse essere regalato al sesso femminile in occasione della prima Festa delle donne del dopoguerra. La mimosa era una delle poche piante che fioriva agli inizi di marzo ed inoltre era poco costosa. Da allora è diventata anche nel nostro paese il simbolo di questa giornata. Sono state le femministe ex-partigiane Rita Montagna e Teresa Mattei ad averle regalate per prime alla Festa della donna, anche se già secoli e secoli prima gli Indiani d'America avevano dato dei profondi significati simbolici all'iconico fiore giallo.

Oggi sappiamo che le donne sono la colonna portante delle nostre società moderne: madri e mogli, ricercatrici, donne in carriera ed affermate, scienziate, insegnanti, cuoche, ristoratrici, imprenditrici, astronaute.. ancora molto c'è da fare per arrivare ad una parità salariale (e non solo) assoluta tra i generi, ma la strada è finalmente spianata.

Tributiamo a loro la nostra ammirazione, non solo oggi.

Polistudio MIA vi supporta ed è al fianco di tutte le donne!

#polistudiomia #festadelladonna #8marzo #genderequality



Webinar su come cambia il TUS alla luce della L.215/2021. Novità su Formazione e Addestramento

Polistudio MIA vi invita all'evento online di webinar riguardo le novità apportate al TUS D.Lgs. 81/08 dalla L.215/2021.
Faremo focus sulle novità soprattutto in ambito di Formazione e di Addestramento, in quanto interverranno due importantissimi professionisti l'avvocato e giuslavorista Nunzio Leone, da oltre 25 anni esperto conoscitore della materia  e membro autorevole del comitato scientifico e tecnico ASSIDAL, e l'ing. Francesco Mingolla fondatore, CEO del Polistudio MIA di Taranto e del Safety Training Center di Milano,   oltre che esperto formatore con oltre 15 anni di esperienza nel campo della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

L'evento si terrà online venerdì 4 marzo 2022 dalle 16.00 alle 17.30 e per partecipare sarà necessario registrarsi su   https://www.eventbrite.it/e/277467742487

Vi aspettiamo online!

#polistudiomia #formazione #addestramento #TUS #webinar #safetyfirst #sicurezzasullavoro

evento 4-3-22 - blogjpg

Corso PLE @ Polistudio MIA Safety Training Center Milano il 22/02/2022

Al via il nostro Corso PLE, per l'utilizzo di Piattaforme di lavoro elevabile con e senza stabilizzatori nella nostra sede del Polistudio MIA Safety training Center di Milano.
Si terrà il 22 febbraio 2022 dalle ore 8,30.Per info, costi e prenotazioni potete inviarci una mail a info@polistudiomia.it

Vi ricordiamo infatti che il datore di lavoro deve provvedere alla formazione di tutti i propri lavoratori addetti all’utilizzo di attrezzature di lavoro, affinché, i lavoratori incaricati dell’uso dispongano di ogni necessaria informazione e istruzione e ricevano una formazione e un addestramento adeguati in rapporto alla sicurezza, per ogni attrezzatura di lavoro messa a loro disposizione, secondo quanto previsto dall’art. 37 e 73 del D.Lgs. 81/08.
I contenuti e la durata sono previsti dall’ Accordo Stato Regioni del 22/02/2012, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 60 del 12/03/2012 in relazione all’attrezzatura di lavoro utilizzata.

La domanda sicuramente vi sorgerà spontanea, e cioè che Cosa si intenda per Piattaforma di lavoro mobile.

Le Piattaforme di lavoro mobili elevabili: macchina mobile destinata a spostare persone alle posizioni di lavoro, poste ad altezza superiore a 2 m rispetto ad un piano stabile, nelle quali svolgono mansioni dalla piattaforma di lavoro, con l’intendimento che le persone accedano ed escano dalla piattaforma di lavoro attraverso una posizione di accesso definita e che sia costituita almeno da una piattaforma di lavoro con comandi, da una struttura estensibile e da un telaio.

C'è anche una differenza tra PLE con e senza stabilizzatori.
Infatti le PLE che operano su stabilizzatori sono piattaforme di lavoro per il cui utilizzo è necessario posizionare degli stabilizzatori che le vincolano in un determinato punto. Questa tipologia di PLE ha una stabilità migliore e possibilità di “sbracciare” di più rispetto al tipo successivo, ma presentano il vincolo del posizionamento fisso rispetto alla posizione in cui vanno eseguiti i lavori.
Le PLE che operano senza stabilizzatori sono piattaforme di lavoro per il cui utilizzo non è necessario posizionare degli stabilizzatori. Possono essere movimentate anche con il lavoratore in quota, ma hanno di solito una capacità di spostamento più limitata della cesta rispetto alla tipologia con stabilizzatori.

Per frequentare il corso non è un requisito obbligatorio essere in possesso della patente B. Infatti non è un requisito richiesto dall’Accordo Stato Regioni del 22/02/2012.

Nel caso in cui il mezzo sia manovrato su strada la patente diventa automaticamente requisito obbligatorio in quanto la normativa di rifermento diventa quella del codice stradale.

Facciamo anche un pò di chiarezza tra “patentino” e attestato di formazione.
L’attestato di formazione molto spesso è erroneamente chiamato “patentino”. Quindi NON ESISTE una patente specifica per la manovra del macchinario, ma un attestato di avvenuta formazione che abilita l’addetto.

Vi aspettiamo allora a Milano, nel nostro Polistudio MIA Safety Training Center il 22/02/2022.

#polistudiomia #safetytrainingcenter #ple #training #formazione #safetyfirst 




ple 3png